Inserisci Nome o Codice prodotto

Ogni volta che dobbiamo parlare del nostro lavoro vorremmo che fossero i nostri prodotti a farlo. Tuttavia, per quanto siano vive le materie che lavoriamo, e per quanta vita prendano dall’intero ciclo produttivo, non hanno modo di raccontare veramente la loro storia, di come queste materie si siano trasformate attraversando stadi liquidi e solidi in fasi e miscele accuratamente preparate.

Così, all’interno delle nostre strutture, la polvere, la roccia e l’acqua si trasformano in molle argilla che attraverso il fuoco “pietrifica” la nuova forma nelle sfumature morbide del colore naturale; e il metallo rigido e freddo del “lingotto” si liquefa in fusione per solidificarsi ancora nella forma che esprimerà al meglio il fascino del metallo stesso.

La Bellezza è una cosa alla quale siamo sensibili ed è proprio dalla bellezza delle materie che avviene la scelta per il loro impiego.
Bellezza è anche Armonia e ed è infatti coniugando linee e materie in modo armonioso che si ottiene il pregio di questi prodotti artigianali.
E’ certo che l’eleganza e le qualità del Bronzo siano conosciute da ogni uomo in ogni parte del mondo, e forse anche i meno esperti sanno che questo metallo deve essere fuso perché possa assumere le forme desiderate ed è altrettanto certo che non sia facile vedere la bellezza di cui parliamo in un mucchio di terra, polvere, roccia e sassi. Qui entrano in gioco le conoscenze assorbite con l’esperienza, talvolta in anni, altre volte in secoli di comunicazione e conservazione. E così ci si innamora della sfumatura di colore di una vena d’argilla grigio-verde già osservandola in cava; la si immagina sbriciolata e mescolata con una terra un po’ più grassa e più gialla di colore; l’acqua andrà dosata perché l’impasto assuma la consistenza giusta per essere lavorato.

Sicuramente è al lavoro delle mani che corre l’immaginazione quando si osserva ogni materia grezza, alla forma in cui sapranno modellarla o forgiarla, e a tutte le ore e i giorni di fatica e di lavoro che saranno impiegati per ottenere finalmente soddisfazione dall’oggetto prodotto.

Lavoriamo così alla Francesco Del Re, con passione e fin troppa caparbietà, dall’inizio alla fine dei procedimenti produttivi, per dare agli oggetti e a chi ne farà uso, il piacere di un complemento d’arredo prodotto nel rispetto dell’ambiente e delle persone, un prodotto italiano e garantito per un minimo di vent’anni, ma infondo, solo un’armoniosa metamorfosi di Natura.